La macchina: Isola Pasta Point

La preparazione dei primi piatti con isola PASTA POINT, avviene in due fasi distinte:
cottura della pasta e aggiunta di sugo



Pasta Point - Macchina cuoci pasta COTTURA PASTA

La macchina cuoci pasta, collegata direttamente alla rete idrica, utilizza acqua destinata a raggiungere, previo una prima fase di riscaldamento, una temperatura di 96°-97°. Raggiunta tale temperatura, la macchina è pronta per l’uso.
Grazie a due cestelli di cotturia indipendenti, azionati da una tastiera elettronica con 5 differenti programmi, è in grado di diversificare la cottura in base al tipo di pasta utilizzato. Si va dai 60 secondi per la pasta di semola ai 120 secondi per la pasta ripiena.
Una volta introdotta la pasta nel cestello, protetto da un portello trasparente, e azionato il programma corrispondente di cottura, la macchina svolge meccanicamente le seguenti operazioni: immersione cestello nella vasca per la cottura, emersione per lo scolo e scarico del contenuto in apposito contenitore (piatto).
A questo punto il piatto è pronto per la somministrazione.

All’interno della macchina la pasta non viene a contatto con materiali o ingranaggi in grado di provocare la cessione di sostanze estranee.
Poiché l’attrezzatura è provvista di un sistema di condensazione del vapore acqueo collegato direttamente alla rete di scarico, il ciclo produttivo avviene senza alcuna emissione di vapore acqueo o odori, pertanto non necessità di un sovrastante sistema di aspirazione fumi collegato a canna di esalazione.
A fine giornata, sarà fatto un approfondito lavaggio delle parti metalliche che sono state a contatto con gli alimenti (cestelli, vasca di riscaldamento ecc) con acqua e comuni detersivi, seguito da una fase di accurato risciacquo ed asciugatura.
Essendo la macchina direttamente collegata alla rete idrica e di scarico, le operazioni di lavaggio e risciacquo risultano semplificate al massimo.
Per il riempimento della vasca è sufficiente accendere la macchina, mentre per lo scarico basta aprire l’apposita saracinesca. La macchina è dotata di ulteriori scarichi, uno per il troppo pieno della vasca di cottura ed uno per le condense, anche essi innestati alla rete di scarico, ma naturalmente in posizione più avanzata rispetto la saracinesca sopra menzionata.


AGGIUNTA DI SUGO

La seconda e ultima fase della preparazione, consiste nell’aggiunta di sugo. Questi vengono travasati dalla confezione tramite apposita utensileria, riscaldati e conservati a temperatura costante (fra 65° e 80°) in apposite vaschette in acciaio inox, dotate di coperchio a tenuta. Il sistema di riscaldamento avviene in apposito contenitore affiancato alla macchina scalda-pasta, tramite piastra riscaldata termostata. Preme sottolineare che sebbene i sughi rientrino nella categoria delle conserve alimentari di produzione industriale e quindi, nella loro confezione originaria, configurino basso rischio igienico in ragione del trattamento termico cui sono sottoposti nella fase di fabbricazione, presentano due aspetti sui quali riportare l’attenzione:
buona parte di essi contiene ingredienti a rischio potenziale di deperibilità e moltiplicazione batterica (carne, pesce, uova, formaggi, ecc) non sono confezionati in monoporzione e quindi non sono utilizzabili esclusivamente per singole preparazioni espresse.
Ne consegue che l’eventuale rischio connesso con un’inadeguata gestione dei sughi da parte dell’operatore, può essere ricondotto ad una prolungata giacenza degli stessi, dopo l’apertura della confezione, in sede non protetta o ad un continuo travaso dalla confezione alla vaschetta scaldasughi, con modalità igienicamente improprie.
Al fine di impedire o quanto meno minimizzare tale possibilità, si è ritenuto opportuno l’uso di sughi in confezioni ridotte con capacità pari a gr. 300. In oltre durante il corso dell’attività, non sarà mescolato il contenuto di una nuova confezione di sugo con le rimanenze di quella precedente; prima dell’inserimento della nuova confezione, la vaschetta sarà accuratamente ripulita. Al termine della giornata il contenuto della vaschetta sarà eliminato, e la vaschetta sottoposta a lavaggio, risciacquo ed asciugatura.

MONDOPIZZA s.r.l. P.Iva 02067660418 - Zona artigianale Campiano - 47867 Talamello (RN) - Tel 0541 926295 - Fax 0541 846014 - info@pastafabbri.com

ID lab creazione siti internet